AgorA' di Cloro
giovedì, aprile 13, 2006
  Berlusconi allunga il brodo. Ma se ne andrà.
E' incredibile. Le prime elezioni cui assisto che, a 72 ore dalla chiusura dei seggi, ancora non si è resa definitiva la fisionomia del nuovo governo.
La casa delle libertà s'impegola in un gioco delle parti, veramente paradossale. Denuncia irregolarità nelle elezioni. Brogli. Illegalità e procedure non corrette. Così facendo delegittima, anzi, nega la correttezza del loro stesso ministero dell'interno, nega che esso potesse garantire una procedura democratica sostanziale alla convivenza civile. Pisanu avrebbe la responsabilità di non aver saputo garantire che le elezioni fossero avvenute senza intoppi, secondo legge. Come se dicessero apertamente che si aspettavano che Pisanu non sarebbe stato all'altezza, specialmente se i conti non tornavano a favore dell'avversario politico. Le illegalità, Berlusconi ne è sicuro, riguardano la sinistra. Come non si sa, ma che Pisanu sia responsabile di una cosa del genere, e che quindi i risultati "cambieranno, DEVONO cambiare " Berlusconi ne è certo.
Un gioco delle parti, dicevo, la cui logica è di due tipi: o berlusconi sa esattamente che Pisanu aveva agito lasciando spazio ai brogli, o berlusconi sapeva che pisanu è un incompetente, che non era all'altezza, ammettendo quindi di aver posto agli interni un ministro non in grado di svolgere i suoi compiti.

Bisogna dire che Berlusconi chiede la revisione sull'operato di Pisanu, mettendo in mano il suo destino politico alla cassazione,piena di magistrati, quindi di "comunisti" che lo odiano e che faranno di tutto per negare i voti alla casa delle libertà. Dunque i brogli ci sono, ma non è corretto,da parte della sinistra, dice la cdl, mettere in mezzo alla polemica Pisanu.
5 anni di berlusconi hanno certo abituato il governo ad emettere messaggi contraddittori ma qui il paradosso si palesa proprio in modo sfacciato e nella storia di berlusconi, questo si è verificato quando c'era sotto qualcosa di grosso.
Premetto che penso che se ci sono stati brogli, quelli sono stati gestiti dal ministero dell'interno in accordo con berlusconi, che di sicuro parecchi voti se li è comprati in vario modo,ma ugualmente GLI È ANDATA MALE, perchè se anche l'italia è piena di gonzi che gli han dato fiducia, cmq penso siano stati di piu quelli che, senza discorsi di soldi o di altro, gli han votato contro perchè è un dittatore, o semplicemente perchè la portata pluriquotidiana della sua faccia da parte degli schermi televisivi, ha comunque prevalso, prima ancora che nelle urne, nell'effetto big bang degli attributi, reali o metaforici, dei cittadini.
Ora, in questo destino tortuoso della parola definitiva sul vincitore delle elezioni, Berlusconi allunga il brodo. In quest'operazione è seguito da alcuni elementi, non tutti, dei partiti fratelli, diciamo.
Calderoli è con lui, Larussa anche. L'udc invece è piu' cauto, e se anche cesa è evidente che si venderebbe, di altro avviso sono casini e follini. Fini, che inizialmente aveva dichiarato che se la verifica avesse confermato la vittoria dell'unione, si sarebbe fatto da parte, invece adesso tace, al contrario del galoppino menzionato qui sopra, che invece , insieme con gasparri, ormai dismetterebbero la tessera di an per comprarsi quella di forza italia. Il loro onore si chiama fedeltà. Non ai loro elettori, ma al silvio nazionale.
E allora? quali vantaggi trae berlusconi dall'allungare il brodo?
Mettersi al riparo finanziariamente dai danni di una revisione della legge gasparri, per esempio. Molti dicono che l'obiettivo sia che berlusconi diventi presidente della repubblica, ma questo è escluso. Il tempo serve a Berlusconi per rallentare i tempi di insediamento del governo nuovo per ragioni legate alla borsa, legate al cambiamento, che ora si rende necessario, di certe intestazioni di società, di conti correnti, di rapporti con titolari di ragioni sociali. Perchè berlusconi sa che, per riuscire ad essere ancora incisivo sulla società italiana e, sopratutto , non avere perdite definitive, deve lavorare molto in questo senso.
Ciampi non è sicuramente all'altezza di prendere decisoni. Che ciampi non riesca a contrastare berlusconi è un fatto ormai assodato.
Oggi cerca solo di trasferire la patata bollente in mano a qualcun altro, non ci riesce e così facendo, regala tempo a berlusconi, con cui, com'è nel suo stile, è ancora oggi connivente (non faccio delle dietrologie, ma è sicuro che tutta questa gente: larussa, gasparri,calderoli e non ultimo, ciampi, ci ha sempre guadagnato a dar biada alle velleità dittatoriali del nano).

Tronchetti provera ha escluso che le voci di una fusione mediaset-telecom abbia fondamento. Non credeteci. Se questa voce ha cominciato a circolare in questo contesto,appena appreso il risultato delle elezioni significa che il fondamento c'è, perchè di sicuro la macchina berlusconiana ha cominciato a muoversi durante gli exit poll.
Berlusconi se ne andrà, senza smuovere l'istituzione. Però occhio ai movimenti economici, borsistici che nei prossimi giorni si profileranno.
Perchè è lì l'arcano. lì il nocciolo da cercare.
NAZIONALIZZARE MEDIASET E' UN DOVERE CIVILE.
 
Comments: Posta un commento

Links to this post:

<< Home
blog di descrizione di eventi, stati d'animo, messaggi sul tempo di oggi e sulle sue storture.
Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us

Nome:
Località: MILANO, Italy

FILOSOFA

marzo 2006 aprile 2006
archivio post

Image Hosted by ImageShack.us
  • FORUM
  • il forum di cloro è aperto a tutti!Ogni vs intervento è gradito

    FERMIAMO IL GENOCIDIO DEL POPOLO IRAQUENO
  • << "genocidio nell'eden (film rm)"
  • Unsecured Loan And Personal Mortgage info for the UK market.
    UK Loans
  • GUARDATE CHE COSA STANNO FACENDO
  • Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us
    Free Image Hosting at www.ImageShack.us" Image Hosted by ImageShack.us Free Image Hosting at www.ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us